Legge di Bilancio 2018: tutte le novità sui bonus casa

La nostra storia.

Legge di Bilancio 2018: tutte le novità sui bonus casa



Il 27 dicembre 2017 è stata approvata in via definitiva al senato la nuova Legge di Bilancio 2018 che conferma e in parte modifica le agevolazioni fiscali Irpef per una serie di interventi di riqualificazione. Vediamoli nel dettaglio.

 

ECOBONUS

è stato prorogato per il 2018 l’ecobonus per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici, sarà ancora possibile usufruire delle detrazioni sull’Irpef al 65% delle spese sostenute per migliorare l’efficienza energetica delle singole unità immobiliari.

Gli interventi ammessi a godere del bonus sono i seguenti:

-la riqualificazione energetica di edifici esistenti;
-gli interventi sull’involucro degli edifici;
-l’installazione di pannelli solari;
-la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale; acquisto e posa in opera delle schermature solari;
-acquisto e posa in opera di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili;
-acquisto, installazione e messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento o produzione di acqua calda o di climatizzazione delle unità abitative

 

Scende però dal 65 % al 50 % la detrazione per le spese inerenti l’acquisto di finestre, schermature, caldaie a condensazione e biomassa (non inferiori alla classe A).

La logica di fondo è quella di incentivare maggiormente gli interventi radicali, infatti la detrazione resta al 65% se unitamente alla caldaia a condensazione in classe A vengono installati sistemi di termoregolazione evoluti (classe V, VI, VIII della comunicazione della Commissione 2014/C 207/02) oppure se viene installato un sistema ‘ibrido’ cioè pompa di calore integrata con caldaia a condensazione espressamente progettati per funzionare in abbinamento tra loro dal fabbricante oppure ancora se si acquista un generatore di aria calda a condensazione

 

CONDOMINIO

Confermate fino al 31/12/2021 le detrazioni sui lavori di efficientamento energetico sulle parti comuni dei condomini fino all’85%.

Gli interventi interessati sono:

interventi che interessino l’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda, con una detrazione del 70%;
se tali interventi conseguono almeno la qualità media (di cui al D.M. 26 giugno 2015) per la prestazione energetica invernale ed estiva, la detrazione è del 75%.
 

Inoltre, la Legge di Bilancio ha previsto che per le spese relative agli interventi su parti comuni di edifici condominiali ricadenti nelle zone sismiche 1, 2 e 3 finalizzati congiuntamente alla riduzione del rischio sismico e alla riqualificazione energetica spetta una detrazione nella misura dell’80 %, ove gli interventi determinino il passaggio ad una classe di rischio inferiore, o all’85 % ove gli interventi determinino il passaggio a due classi di rischio inferiori.

 

Molto importante la conferma della possibilità di cedere il credito direttamente ai fornitori che effettuano gli interventi o ad altri soggetti privati, limitando fortemente l’investimento iniziale e rendendo più semplice l’iter.

 

BONUS RISTRUTTURAZIONI

Prorogate anche le detrazioni sulle ristrutturazioni sempre in misura del 50% su una spesa non superiore ai 96.000 € per le seguenti spese:

-interventi di manutenzione ordinaria, manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia su tutte le parti comuni degli edifici residenziali;
-interventi di sola manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia effettuati sulle singole unità immobiliari residenziali di qualsiasi categoria catastale, anche rurali e sulle loro pertinenze;
-interventi necessari alla ricostruzione o al ripristino dell’immobile danneggiato a seguito di eventi calamitosi, a patto che sia stato dichiarato lo stato di emergenza;
-interventi relativi alla realizzazione di autorimesse o posti auto pertinenziali anche a proprietà comune;
-i lavori finalizzati all’eliminazione delle barriere architettoniche, aventi a oggetto ascensori e montacarichi (per esempio, la realizzazione di un elevatore esterno all’abitazione) e alla realizzazione di ogni strumento di comunicazione e robotica o ogni altro mezzo di tecnologia più avanzata, favorisca la mobilità interna ed esterna all’abitazione per le persone portatrici di handicap gravi. La detrazione spetta solo per le spese sostenute per realizzare interventi sugli immobili, non spetta per le spese sostenute in relazione al semplice acquisto di strumenti, anche se diretti a favorire la comunicazione e la mobilità interna ed esterna;
-interventi per la realizzazione di misure finalizzate a prevenire il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi;
-interventi relativi alla realizzazione di opere finalizzate alla cablatura degli edifici, al contenimento dell’inquinamento acustico;
-interventi relativi alla realizzazione di opere finalizzate al conseguimento di risparmi energetici con particolare riguardo all’installazione di impianti basati sull’impiego delle fonti rinnovabili di energia. Le predette opere possono essere realizzate anche in assenza di opere edilizie propriamente dette, acquisendo idonea documentazione attestante il conseguimento di risparmi energetici in applicazione della normativa vigente in materia;
-interventi per l’adozione di misure antisismiche con particolare riguardo all’esecuzione di opere per la messa in sicurezza statica, in particolare sulle parti strutturali, per la redazione della documentazione obbligatoria atta a comprovare la sicurezza statica del patrimonio edilizio, nonché’ per la realizzazione degli interventi necessari al rilascio della suddetta documentazione;
-interventi di bonifica dall’amianto e di esecuzione di opere volte ad evitare gli infortuni domestici.

 

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

 

Anche per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici ad elevata efficienza energetica connesso ad interventi di ristrutturazione edilizia viene prorogato il bonus del 50%.

La detrazione avviene sempre in 10 quote annuali di pari importo e viene calcolata su un importo massimo di 10.000 €

 

BONUS GIARDINI E TERRAZZI

 

Studiato come “misura contro l'inquinamento e opportunità per nostro florovivaismo” il bonus è del 36% per importi fino a 5.000 € e spetta in caso di lavori e interventi di sistemazione e recupero del verde di qualsiasi unità immobiliare compresi condomini e aree scoperta di interesse storico, di:

  • giardini;

  • terrazzi;

  • balconi anche condominiali;

  • giardini di interesse storico.

Il bonus verde non è alla persona ma è sulla casa, pertanto, se si hanno due immobili sui quali far eseguire interventi agevolabili con il nuovo bonus, è possibile sommare le due detrazioni, arrivando così per ciascuna casa, a detrarre il 36% di 5.000 euro.

Su di Noi

La Mediaservice vanta una trentennale esperienza nella gestione e nel coordinamento della compravendita di immobili, offrendo un servizio di intermediazione e consulenza professionale grazie all’ausilio di un team di persone affiatate ed esperti nel settore immobiliare.

La competenza dello staff garantisce una consulenza personalizzata e su misura per ogni aspetto che gravita attorno alla scelta dell'immobile desiderato o la vendita del proprio: seguiamo ogni nostro cliente a partire dall’accoglienza iniziale fino alla firma del rogito notarile, fornendo tutta l'assistenza tecnica di cui ha bisogno e tutta l'attenzione che merita.

Vieni a scoprire i nostri servizi

Indirizzo

MEDIASERVICE
Corso Vittorio Emanuele II 4, 12100 Cuneo (CN)
Cuneo (CN)
Tel. 0171603995
Cell. 3473594639
Email mediaservicecuneo@gmail.com